Estensione del file

Da SimsCri Simpedia.
Versione del 18 mag 2009 alle 21:36 di Cristina (Discussione | contributi) (Nota sulle estensioni nascoste per tipi di file conosciuti)

(diff) ← Versione meno recente | Versione attuale (diff) | Versione più recente → (diff)

Il termine estensione è una cattiva traduzione dell'inglese "extension", che significa suffisso, e indica nel nostro contesto informatico, una breve stringa di caratteri alfanumerici aggiunti dopo il nome di un file e separati da quest'ultimo da un punto.

L'estensione di un file serve a capire di fronte a che tipo di file ci si trovi. Nei sistemi operativi che ne fanno un uso considerevole, nonostante un'estensione possa essere cambiata o rimossa manualmente senza perdere il contenuto informativo del file, il file con estensione sbagliata o senza estensione può essere problematico da utilizzare.

Estensioni di file più comuni

Ogni giorno avete a che fare con estensioni dei file, ma sempre più spesso l'interfaccia grafica ci porta a non farci caso. Se aprite una cartella qualunque del vostro pc sapete riconoscere i file grazie alla loro icona, ovvero al disegnino che vedete. Quel simbolo altro non è che l'interpretazione dell'estensione, che è associata a un'immagine.

Ad esempio:

  • Txt icon.gif.txt per file di testo semplice;
  • Doc icon.gif.doc .docx per file generati dal programma di scrittura Microsoft Word;
  • .htm, .html per pagine web statiche;
  • .mp3 per file contenenti tracce sonore;
  • Pdf icon.gif.pdf per documenti di tipo Portable Document Format(PDF);
  • .png, .bmp, Gif icon.gif.gif, Jpg icon.gif.jpg, jpeg o .psd, per file contenenti immagini;
  • Xls icon.gif.xls per file contenenti fogli di calcolo generati con Microsoft Excel;
  • Zip icon.gif.zip o Winrar icon.gif.rar per file compressi;
  • .avi,.mpeg,.wmv,mp4,.3gp per file video

Come vedere le estensioni dei file

Windows XP

L'impostazione predefinita di questo sistema operativo è di tenere nascoste le estensioni dei tipi di file conosciuti (ovvero quei file che sono associati a un programma e che Windows sa come gestire).

Vi basta aprire una cartella per accorgervene, se le estensioni dei file sono nascoste vedrete qualcosa di simile a questo: No estensioni.gif

Notate che nell'immagine non si vedono le estensioni dei file, ovvero il .rar, .jpg, .pdf, etc, di cui si parla qui sopra. Se vogliamo invece che si vedano, occorre seguire questi passi:

  1. Click destro su Start
  2. Cliccate su Esplora
  3. Ora vi si apre una finestra di Esplora Risorse, nel menù in alto scegliete Strumenti→Opzioni Cartella
  4. Vi si apre una finestrella, andate in Visualizzazione e vedrete qualcosa simile a questo:
    Estensioni opzionicartella.gif
    Scorrete in basso la finestra finchè non trovate la voce cerchiata nell'immagine, ovvero 'Nascondi estensioniper i tipi di file conosciuti' e a questo punto cliccate sul quadratino per togliere il segno di spunta.
  5. Ora cliccate su OK e la stessa finestra di prima dovrebbe apparirvi così:
    Si estensioni.gif

Windows Vista

Analogamente a Windows XP il sistema nasconde le estensioni dei file. In questo caso sono leggermente diverse le operazioni da eseguire:

  1. Cliccate sul pulsante Start, scegliete Pannello di controllo, poi Aspetto e personalizzazione e quindi Opzioni cartella.
  2. Cliccate sulla scheda Visualizza, poi in Impostazioni avanzate
  3. Deselezionate la casella di controllo Nascondi le estensioni per i tipi di file conosciuti (ovvero cliccate per togliere il check di spunta)
  4. Fate clic su OK.

Nota sulle estensioni nascoste per tipi di file conosciuti

Molti sono convinti che sia comodo non vedere le estensioni dei file, così ad esempio si corrono meno rischi di errore quando si rinomina, o perchè così si vede solo il nome che è più utile etc. Mai nulla di più sbagliato!!! Per chi non lo sapesse molti virus, malware, etc, sfruttano proprio questa funzionalità di sistemi operativi come Windows per trarre in inganno l'utente.

Nominando un file oraTiMetto1Virus.txt.exe, è facile associare l'icona del file di testo al file e far credere all'utente che ciò che ha appena scaricato sia un innocuo file di testo. Un doppio click e il danno è fatto. Lo script malevolo va in esecuzione e magari voi siete ancora convinti di leggere un .txt senza senso.

Se al contrario, aveste tenuto la visualizzazione delle estensioni attiva avreste visto che il file era in realtà un .exe, ovvero qualcosa di eseguibile e non vi sareste fidati.

Certo, di malware e programmi malevoli ce ne sono a migliaia e non tutti usano trucchi così banali, ma almeno quelli di questo tipo potreste riuscire a evitarli.